Laureati
Il blogger Andrin

Andrin Schäfer – Un ricco bagaglio di esperienze

Conoscere i processi professionali, assumermi responsabilità e allo stesso tempo fare un lavoro concreto: lo stage mi ha permesso di combinare tutto questo

Dall'altra parte del mondo all'universo Coop

Dopo aver completato la scuola dell'obbligo, ho frequentato la scuola specializzata di Soletta, dove ho conseguito la maturità specializzata. Quindi sono entrato come granatiere della polizia militare nella scuola reclute, che ha messo alla prova la mia determinazione e resistenza rafforzandole, tanto che ho deciso di prolungare il periodo di ferma. Dopo questa esperienza mi sono dedicato ai viaggi, prima in Giappone, poi nel bush Australiano e infine in Nuova Zelanda. A Sidney ho frequentato un corso da barista e subito dopo ho ricevuto un'offerta di lavoro: ho deciso di cogliere l'occasione e per 6 mesi ho gestito un bar su una nave da crociera di lusso. Purtroppo questa esperienza si è conclusa bruscamente con l'inizio del coronavirus.Con questo ricco bagaglio di esperienze ho deciso di ricominciare a studiare, e visto che per l'ammissione al bachelor mi viene richiesto di completare uno stage, eccomi qui da Interdiscount. 

Giornate di lavoro molto varie

Dal 1° agosto 2020 lavoro come stagista nell'Assistenza apprendisti di Interdiscount/microspot.ch. Qui reclutiamo gli apprendisti e, contemporaneamente, ne accompagniamo circa 350 durante tutta la loro formazione.Sono coinvolto in diversi processi: uno dei compiti principali è il reclutamento di nuovi apprendisti, che va dall'elaborazione dei dossier di candidatura in entrata fino alla conclusione dei contratti di apprendistato. Organizzo tirocini di prova, colloqui, mi informo sulle referenze e comunico telefonicamente con i candidati e con le filiali. Inoltre, aiuto i responsabili degli apprendisti in diversi ambiti: nella risoluzione dei contratti, nella preparazione dei certificati di lavoro, nel trasferimento degli apprendisti ad altre filiali e quando si tratta di rispondere alle numerose domande delle filiali.

L’imbarazzo della scelta

Ho avuto la fortuna di finire nella rosa finale di candidati per diversi stage. Criteri importanti per decidere sono stati per me il background dell'azienda e i compiti affidati agli stagisti. In questo anno voglio conoscere i processi professionali, assumermi responsabilità e allo stesso tempo fare un lavoro concreto, e durante il colloquio con Interdiscount ho capito che qui avrei avuto questa possibilità. Mi è piaciuto anche il fatto che ci si dà tutti del tu, mi ha fatto sentire a mio agio.La scelta si è rivelata quella giusta: già la prima settimana è iniziata con un highlight personale. Ho partecipato attivamente alle giornate introduttive dei nuovi apprendisti a Dietikon e a Jongny, Vevey, che per me è stata anche un'ottima introduzione per capire come funziona l'Assistenza agli apprendisti. In breve tempo ho cominciato a lavorare in modo autonomo e a svolgere compiti di responsabilità. Apprezzo molto la fiducia che mi viene data e mi sento perfettamente a mio agio nel team. Il lavoro mi piace molto e ho già imparato tanto.

Sport, viaggi e riposo per compensare

Faccio molto sport per bilanciare la mia giornata lavorativa: fin da bambino gioco a calcio e mi sfido con i miei fratelli in diversi sport. Se la situazione lo permette, nel mio tempo libero non possono mancare l'avventura e i viaggi, ma non dico mai di no a una giornata rilassante in famiglia.