Nel Gruppo Coop sosteniamo la diversità

Oltre 90.000 collaboratori provenienti da 130 Paesi lavorano insieme al successo del Gruppo Coop. A fare la differenza sono le personalità, le esperienze e il sapere. Una diversità che offre grandi opportunità e pone le basi per il successo.

La diversità delle persone

Da noi lavorano oltre 90.000 collaboratori provenienti da 130 paesi. Parlano lingue diverse, arrivano da contesti culturali differenti e portano con sé i loro punti di forza personali. I nostri collaboratori sono unici esattamente come i nostri clienti. E questo ci permette di interpretare meglio le esigenze dei consumatori che ci scelgono

Sangye Dolma Trongkyabtsang, caporeparto Pane / Prodotti di panetteria:
«Vengo dal Tibet e abito in Svizzera da nove anni. Ho portato a termine la mia formazione a Coop Itingen e attualmente lavoro come caporeparto Pane / Prodotti di panetteria a Suhr. Onestà e coesione nei momenti positivi e negativi per me sono i fattori fondamentali per un buon lavoro di squadra. E la chiave del successo di un team è avere un obiettivo comune».

Shahriar si affida al lavoro di squadra per trovare le idee migliori per il marketing di Coop.


Shahriar Mohammad, assistente marketing:

«Ho iniziato come apprendista e sono diventato assistente marketing nel reparto dei prodotti freschi convenience, dove mi occupo di diversi progetti di imballaggi e do il mio contributo allo sviluppo dei prodotti. La sfida consiste nell'intrepretare al meglio le esigenze dei clienti. Il mio team è un mix dinamico da cui nascono grandi idee».


Esther Brunner, Vice gerente Retail:

«Il gran numero di collaboratori e superiori che ho conosciuto, le amicizie che ne sono nate e il contatto positivo con i clienti mi danno la giusta motivazione e rendono il mio lavoro speciale».

Thierry Fernandes, Coll. specializzato Gestione salari:
«Sono originario del nord del Portogallo, ma vivo in Svizzera da quando ero bambino. Da allora lavoro al servizio specializzato Assicurazioni del personale. Da Coop apprezzo i benefit superiori alla media, la responsabilità sociale, i discorsi e gli incontri con i colleghi durante e dopo il lavoro. Qui i rapporti interpersonali ricoprono un ruolo molto importante e questo mi piace particolarmente.»

Alan Dreifuss; gerente Grande Magazzino:
«Sono nato a Zurigo e ho avuto un'educazione ebraica e cosmopolita. I miei genitori mi hanno trasmesso la loro indipendenza (hanno un'azienda propria), l'attenzione ai clienti e l'entusiasmo per il mercato svizzero del commercio al dettaglio. Quello che amo di più del mio lavoro è la varietà. Affrontare le diverse sfide e le tendenze sempre nuove insieme agli specialisti dei vari settori e condividerle con la clientela per me è il massimo.»


 

Loyc Kenny Moffo, gerente:
«Vengo dal Camerun e sono arrivato in Svizzera quando avevo 4 anni. Ho iniziato a lavorare da Coop con un tirocinio di reinserimento professionale e dopo aver seguito alcuni corsi, programmi d'incentivazione e essermi assunto passo dopo passo maggiori responsabilità, oggi lavoro come gerente. Coop è un datore di lavoro molto poliedrico. Propone tante professioni diverse. Ciò che apprezzo maggiormente del team è il supporto che ci diamo a vicenda e i valori del rispetto, della lealtà e della comunicazione chiara che tutti noi portiamo avanti. Ma niente è più importante della gioia con cui lavoriamo!»  

Diversità professionale

Ne commercio al dettaglio, nel commercio all'ingrosso o nella produzione: all'interno del Gruppo Coop i collaboratori svolgono più di 2000 lavori diversi. Grazie al nostro mondo professionale variegato, offriamo tante opportunità emozionanti di carriera e di avvio al lavoro.